UN PIATTO PORTAFORTUNA

Attraverso alcune ricette, vi accompagneremo in un viaggio culinario alla scoperta della tradizione legata al grano, tipica del nord della Cina. In occasione del Capodanno cinese, vi offriamo la ricetta di uno dei piatti considerati portafortuna per via della loro forma, che ricorda quella dei lingotti d’oro: i ravioli, in cinese jiǎozi 饺子. In quanto simbolo di buon auspicio, rientrano tra i piatti che tradizionalmente si preparano e si consumano insieme alla famiglia, in occasione dei festeggiamenti del nuovo anno. Il Capodanno cinese quest’anno cade il 12 febbraio, giorno in cui si darà il benvenuto all’anno del Bue.

 

 

 

 

Ravioli di maiale e cavolo 酸菜猪肉饺 suāncài zhūròu jiǎo

 

 

Ingredienti

 

Per l’impasto:

– 250 g di farina 00

– 130 ml di acqua fredda

– sale

 

Per il ripieno:

– 180 g di carne di maiale macinata

– 100 g di cavolo cinese sottaceto

 

Per i condimenti:

– 1 cucchiaino di vino di riso

– ½ cucchiaino di zucchero

– 1 cucchiaio di salsa di soia

– ½ cucchiaino di olio di sesamo

– 1 albume

– brodo granulare di pollo

– sale

 

 

Procedimento

 

In una terrina mettete la carne trita; aggiungete tutti i condimenti e mischiate bene. Sciacquate il cavolo cinese, asciugatelo e tritatelo. Aggiungete al ripieno il cavolo e amalgamate bene.

 

Mettete l’impasto su una spianatoia e stendetelo con la punta delle dita per ottenere dei filoncini di circa 3 cm di diametro. Tagliate dei tocchetti di pasta di circa 1,5 cm (foto 1).

 

 

 

 

Appiattite i tocchetti prima con le dita, poi con un mattarello. Formate dei dischetti. Il centro deve essere più spesso dei bordi (foto 2).

 

 

 

 

Poggiate il dischetto sulla mano sinistra e ponete al centro un cucchiaino di ripieno (foto 3).

 

 

 

 

Tenendo il dischetto sulla mano sinistra, con la mano destra unite due lembi partendo dal basso; poi formate delle piccole pieghe sul lato sinistro e unitele al lembo destro della pasta, sigillando bene (foto 4).

 

 

 

 

In una pentola portate a ebollizione dell’acqua salata; versate i ravioli, coprite con un coperchio e aspettate che riprenda a bollire. A quel punto aggiungete un bicchiere di acqua fredda (foto 5) e coprite di nuovo. Ripetete il procedimento un’altra volta. Alla fine, togliete il coperchio e dopo un minuto scolate i ravioli.

 

Valentina Talia

Istituto Confucio dell’Università degli Studi di Milano

www.istitutoconfucio.unimi.it