Author Archive

NEL PIATTO DEV’ESSERCI IL SOLE

By |

Dopo aver “spazzolato” tutti insieme uno squisito ragù nel cortile della casa, il sorriso di Chiara si è schiuso per comunicarci che alla fine del pasto «…nel piatto dev’esserci il sole!», riferendosi all’olio di un giallo infuocato rimasto sul fondo. E un ragù già squisito si è fatto capolavoro! Un piccolo aneddoto per raccontare di…

Read more »

VITA, MORTE E MIRACOLI DEL TARTUFO DEL PENICE

By |

Bianco o nero, senza sfumature di grigio.  C’è una zona benedetta per il tartufo in Italia e i “Coltivatori di emozioni”, ideatori della piattaforma omonima, lo sanno. Come se regnasse un segreto attorno a questo luogo, sono in pochissimi a conoscerne l’esistenza. Grazie però a un sindaco vulcanico, alla progettualità dei Coltivatori di emozioni e…

Read more »

L’OLIO DI STEFANO

By |

Collaboriamo da un anno e oggi possiamo scrivere che i nostri Coltivatori di Emozioni sono in sostanza dei talent scout. Talent scout del mondo agricolo. Viaggiare con loro attraverso il nostro Paese ci ha permesso di scoprire aziende agricole uniche. Il fil rouge che le unisce è in realtà un filo intrecciato, nel quale sono…

Read more »

LA STORIA DEL CIOCCOLATO

By |

Dal X secolo, sul finire del periodo Maya, fino al XV secolo con gli Aztechi in pieno splendore, le preziose fave della pianta di cacao venivano già trasformate nella primordiale cioccolata, ambitissima dai re e dagli aristocratici di queste civiltà. La pasta di cacao, mescolata con altri ingredienti come vaniglia, miele, spezie e acqua, veniva...

Read more »

GLI ESAMI NON FINISCONO MAI

By |

È il titolo dell’ultima commedia del grande Eduardo De Filippo: il protagonista, certo di aver superato l’ultimo esame della sua vita, si accorge invece che da quel momento sarebbe iniziata una strada tortuosa, con nuovi e più logoranti “esami”. Nella ristorazione le cose non vanno diversamente e nel tardo autunno di ogni anno ci si…

Read more »

GLI ALLEVAMENTI CHE NON TI ASPETTI

By |

Proprio in Val d’Aosta, in zone dove il microclima è particolarmente favorevole, scopriamo aziende che allevano Highlander, zebù, bisonti e yak, esclusivamente a erba e fieno. Incredibile, ma vero. L’Highlander (ovvero delle Highlands, cioè proveniente dagli “altopiani” scozzesi, cioè “montanara”) è una razza bovina dal manto fulvo, originaria della Scozia.  Nelle praterie e negli alpeggi della piccola Regione italiana, l’Highlander ha…

Read more »

LA PAPPA È PRONTA. ANZI, SURGELATA

By |

Se è vero che la fame vien mangiando, è anche vero che per stimolare un sano appetito nei più piccoli è fondamentale educarli a mangiare in modo corretto e a distinguere i diversi gusti, già dalla prima infanzia. Per questo motivo, come ribadiscono pediatri e nutrizionisti, lo svezzamento costituisce una fase estremamente delicata nella vita…

Read more »

LA “SPECIAL KITCHEN” DI TANO SIMONATO

By |

Primo ad entrare nella “Special Kitchen” è stato Tano Simonato, chef ambassador di questa originale esperienza. Lui, come altri professionisti, si è messo a disposizione proponendo una cucina senza grassi, ma appetitosa, che eviti le associazioni tra proteine e carboidrati. Ci racconta «con i circa 38 pazienti del reparto abbiamo dato vita a un laboratorio…

Read more »

PARLIAMO DEL MONTASIO DOP

By |

Per i pochi che non lo conoscono, il Montasio Dop, un’eccellenza della nostra gastronomia, è un formaggio a pasta cotta, semidura, dall’occhiatura minuta e omogenea. Viene prodotto nell’altopiano omonimo, nelle Province di Treviso e Belluno e in alcune parti delle Province di Venezia e Padova. Possono gustarlo anche gli intolleranti al lattosio perché a due mesi di stagionatura…

Read more »

OREILLETTES. DALLA PROVENZA PER CAMBIARE GUSTO AL CARNEVALE

By |

Se sono le 13.30, non avete ancora pranzato e dovete preparare una ricetta con Daniela, vi ritroverete ad assaggiare perfino ingredienti ancora crudi… Come la pasta delle oreillettes. Vi posso assicurare che anche pre-cottura è ottima e soprattutto non dà la sensazione di pesantezza di altri dolci carnevaleschi. Lo so, devo fare un passo indietro….

Read more »