Archive For The “ambiente ed energia” Category

IL PAESAGGIO DI PASQUALE

By |

Andiamo a scoprire le terre natie del progetto che da 3 anni si impegna per salvaguardare le tradizioni rurali del nostro Paese, aiutare processi di inserimento lavorativo, avvicinare il consumatore alla cultura agroalimentare. E così conosciamo un’altra azienda agricola “stellata”. Sono infatti chiarissime anche qui la consapevolezza della propria importanza ambientale, l’impegno nella produzione di…

Read more »

CONTRO LO SPOPOLAMENTO DEI PICCOLI COMUNI

By |

Durante la cerimonia di apertura della manifestazione torinese dedicata all’enogastronomia internazionale, Carlo Petrini aveva già accennato alla delicata tematica dello spopolamento delle aree interne e dei piccoli borghi del nostro Paese, affermando l’importanza della loro tutela come parte integrante per una funzionale difesa del nostro patrimonio enogastronomico. Due giorni dopo, nel quadro del forum Borghi,…

Read more »

IL TONNO FA INGRASSARE POCHI (MA BENE)

By |

      Le quote italiane    L’Italia volle considerare come criterio di assegnazione interna delle quote il periodo ’93-’95, anni di forte contrazione per questo tipo di pesca (il 40% di quello che sarebbe stato il prodotto del biennio successivo), decidendo inoltre di affidare tali quote nominalmente, peschereccio per peschereccio, in una lista ripubblicata ogni...

Read more »

GIAHS – PATRIMONIO AGRICOLO DI IMPORTANZA GLOBALE

By |

In tutto il mondo, sistemi e paesaggi agricoli peculiari sono stati creati, formati e gestiti da generazioni di agricoltori e pastori a partire dalle diverse risorse naturali presenti, utilizzando pratiche di gestione localmente idonee. Basati sulla conoscenza e l'esperienza locali, questi ingegnosi sistemi agro-culturali si sono rivelati spesso specchio dell'evoluzione dell'umanità, indice della diversità delle conoscenze acquisite dalle popolazioni...

Read more »

FACCIAMOCI UNA TORTILLA, MA DI ALGHE

By |

Le potenzialità delle alghe marine sono immense e stanno suscitando sempre più interesse: se noi coltivassimo alghe in un’area pari al doppio del Portogallo (quindi lo 0,05% degli oceani del pianeta) avremmo proteine vegetali sufficienti per tutta la popolazione mondiale. Per questo, Seamore sta pensando all’alga come una nuova "categoria alimentare". “Il 71% del nostro pianeta...

Read more »

ANCESTRALE, LA BIRRA ANTI-SPRECO CHE NASCE DAL PANE

By |

Dall'incontro tra Slow Food Italia, il birrificio Alta Quota di Cittareale (Rieti) e Eataly è nata AncestrAle, la birra che impiega il pane raffermo per ottenere una bevanda dal sapore antico. L'originale idea di Roberto Muzi, consigliere nazionale di Slow Food Italia e formatore dei Master of Food, è stata sposata immediatamente da Claudio Lorenzini, titolare...

Read more »

POLVERE DI CAFFÈ

By |

      Molte idee, sul posto di lavoro, maturano nei momenti di socializzazione davanti alla macchinetta del caffè. È successo anche alla Facoltà di Scienze e Tecnologie dove il team di ricerca in Scienze e Tecnologie alimentari, coordinato dal prof. Matteo Scampicchio, ha realizzato uno studio che punta a ridurre i rifiuti prodotti dall’uso...

Read more »

CINQUE MODI RIVOLUZIONARI DI RIUTILIZZARE IL CIBO

By |

      Lo storico autobus rosso di Londra L'idea sembra perfetta. L'autobus rosso di Londra, simbolo antico della capitale britannica, è diventando oggetto di un programma innovativo per ridurre le emissioni di carbonio della città: per muoversi d'ora in poi sfrutterà anche olio ricavato dai fondi di caffè. Il nuovo biocarburante, che contiene una parte di...

Read more »

COLTIVATORI DI EMOZIONI

By |

      Alzi la mano chi non vorrebbe passare l’esistenza a “coltivare emozioni”. E chi non desidererebbe veder realizzare, una volta nella vita, un proprio sogno o progetto, senza nemmeno troppa fatica. Bene, dovete scoprire i Coltivatori di emozioni, perché stanno lavorando per voi. Parliamo di un gruppo di ragazzi, una decina a oggi,...

Read more »

AGRICOLTURA E BIODIVERSITÀ – TRA GRANI ANTICHI E INDUSTRIA

By |

    (continua) Investire nelle varietà locali Un esempio noto a molti è quello costituito da Slow Food International, un’organizzazione internazionale no-profit con quartier generale in Piemonte, a Bra, il cui scopo è valorizzare la sapienza contadina locale, il recupero e la salvaguardia di piccole produzioni indigene in diverse parti del mondo minacciate dall'agricoltura industriale...

Read more »