GAZPACHO MARCHESI

Il gazpacho, piatto tipico della Spagna, esiste in diverse varianti. Si tratta di una zuppa fredda a base di verdure crude o frutta.

Con il termine “gazpacho” viene indicato non solo il classico piatto a base di pomodoro ma anche zuppe o creme con verdure o, addirittura, frutta, come la ricetta che proponiamo dello Chef Marchesi. Gualtiero Marchesi aprì il suo primo ristorante a Milano nel 1977 e, nel giro di sei mesi, conquistò la sua prima stella Michelin, diventate due l’anno seguente. Famosissimo il suo “Riso oro e zafferano” con il quale nel 1986 ottenne la terza stella Michelin.

L’estate è alle porte, quindi abbandoniamo la classica zuppa calda e immergiamoci in questa freschissima proposta.

 

 

Ingredienti per 4 persone

– ½ anguria

– 2 cetrioli

– 10 pomodori ramati

– 1 mazzetto di erbe miste (menta, basilico, timo)

– 4 limoni

– 2 astici da 600 g

– zenzero

– sale

– pepe

 

Preparazione

Iniziamo a spellare i pomodori e a rimuoverne i semi. Frullare separatamente l’anguria, i cetrioli sbucciati e i pomodori, precedentemente spellati e senza semi. Una volta frullati questi ultimi, filtrarli con un colino metallico.  Uniti i tre succhi, bisogna aggiungere le erbe miste e poi regolare di sale e pepe. Cuocere l’astice per tre minuti nel “court-bouillon. Nome di origine francese, deriva da “court” (corto) e “bouillon” (brodo), e indica la durata della bollitura, che deve essere appunto breve. Si prepara aromatizzando dell’acqua con sedano, carota e cipolla. Per lessare in “court bouillon, bisogna partire sempre dal liquido freddo; quindi è consigliabile cominciare il giorno prima o al mattino, e lasciar raffreddare.  Porre sulla base di un piatto fondo il gazpacho, aggiungendo la crema al limone, preparata emulsionando olio di oliva, succo di limone e zenzero nel frullatore. Adagiarci sopra l’astice.

Il gazpacho può essere servito come antipasto, oppure come primo piatto.

Tenere in frigo fino al momento di servirlo.

Giovanni Romano e Matteo Scirpoli

Fondatori di GeoFood

geofoodadvisor@gmail.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *