SNACK PER QUARANTENA E NON

Parlando con la mia nutrizionista per organizzare la mia dieta ingrassante – e chi mi conosce tutte le volte mi dedica una salva di insulti ampiamente giustificati -, una delle prime cose che mi è stata chiarita è il fatto che nell’arco della giornata siano necessari più pasti, bilanciati dal punto di vista dei valori nutrizionali. Con alterne vicende ho sempre seguito questo consiglio, ma è durante la quarantena che ho deciso di coltivare maggiormente questa sana abitudine.

 

 

 

 

Come mai?

 

Cercando un modo per rendere la quarantena l’occasione per migliorare il mio benessere psico-fisico, ho provato a ragionare su come consumare pasti intermedi gustosi e con proprietà benefiche. A questo proposito, mi sono recentemente imbattuto in un articolo dedicato alle proteine contenute nei pistacchi americani (ma vi assicuro che lo stesso schema vale per quelli italiani, che stanno per arrivare nei nostri supermercati), i quali possono essere utilizzati per  snack da consumare post workout o in pausa dallo studio o dal lavoro.

 

Uno stile di vita sano che prevede una combinazione tra attività fisica e alimentazione, appropriato all’età e alle condizioni di salute della singola persona, è una condizione imprescindibile. Giungendo agli snack, ecco le proposte:

 

  1. Le pistacchine: dedicate ai bambini che si sono lanciati in un’ora di gioco sfrenato;
  2. Torta allo yogurt di pistacchio: uno spuntino post workout o per una pausa dallo studio, visto che si avvicina a grandi passi la sessione estiva;
  3. Smoothie: dedicato alle mamme in carriera, per un dolce sfizioso dopo la lezione di yoga del mattino;
  4. Polpette di ricotta , pistacchi e petto di tacchino: dedicate agli sportivi, perché dopo un allenamento viene sempre un gran appetito;
  5. Crackers ai pistacchi e semi di girasole: dedicati a chi, per lavoro (pure smart), non trova il tempo di abbandonare la scrivania o per chi, dopo una corsetta sul tapis roulant, ha voglia di qualcosa di semplice;
  6. Pane al pistacchio e formaggio: dedicati ai nonni, uno snack dal retrogusto amarcord e sapore moderno.

 

Insomma, ce n’è per tutti i gusti per davvero. Lasciamoci ora spingere dalla curiosità di assaggiare questi snack… Ovviamente dopo un po’ di allenamento!

 

Se volete scoprire come realizzare questi snack basta usare questo link: https://drive.google.com/drive/folders/1TTSMn5x8j1qp0apIPJuyGbtn_xJg5fUg

 

Gabriele Gatti

Gabriele.Gatti@cibiexpo.it