PADIGLIONE SPAGNOLO

[vc_row][vc_column][vc_column_text]

 

PADIGLIONE SPAGNOLO

 

Il 5 febbraio gli obiettivi sono stati rivolti al padiglione spagnolo, immaginato come un complesso e articolato susseguirsi di spazi chiusi e aperti, che si svilupperà su una superficie di circa 2.000 metri quadrati privilegiando l’impiego di materiali riciclabili e a basso impatto ambientale. Il design, a partire da questo momento, è, come prassi, oggetto di un bando pubblico di gara, aperto ad architetti e designer internazionali.

Di cosa si parlerà tra le sue mura?

 

La Spagna si concentrerà su:

– tradizione e innovazione nei processi produttivi, ponendo attenzione particolare all’uso sostenibile delle risorse;

– creatività e innovazione della cucina e delle tradizioni alimentari spagnole, parlando si dieta mediterranea ma anche delle interpretazioni più creative che hanno reso la cucina spagnola famosa a livello internazionale;

– produzione agricola sostenibile, proponendo best practices utili per preservare il territorio e sviluppare modelli alternativi di turismo.

 

 

[/vc_column_text][/vc_column][vc_column width=”1/6″][/vc_column][/vc_row]