L’UNIONE EUROPEA PER L’EDUCAZIONE ALIMENTARE NELL’INFANZIA

[vc_row][vc_column][vc_column_text]

Nella sessione plenaria di marzo al Parlamento europeo abbiamo approvato un piano educativo che a partire dall’agosto 2017 permetterà ai bambini delle scuole elementari dell’Unione europea di conoscere e apprezzare i vantaggi di un’alimentazione sana ed equilibrata, grazie ai nostri prodotti ortofrutticoli e al nostro latte di qualità.  Si tratta di un’azione concreta per sottrarre le nuove generazioni alla dittatura delle merendine e degli alimenti confezionati ipercalorici e in questo modo per lottare contro la dilagante obesità infantile. 

 

 

bambinitavola

 

 

Educare ai consumi buoni

 

Oggi il consumo di frutta, verdura e latte è in calo in tutta Europa. Più di 20 milioni di bambini europei sono sovrappeso e gli adolescenti mangiano in media solo dal 30 al 50% della dose giornaliera consigliata di frutta e verdura. 

Il programma per la distribuzione di latte e frutta nelle scuole e per l’educazione a un’alimentazione sana è una cosa da prendere molto seriamente e il nostro Gruppo dei Socialisti e Democratici al Parlamento europeo si è battuto con successo per aumentare i fondi previsti dalla Commissione europea fino all’importo di 250 milioni di euro. L’Italia quindi riceverà dalla Ue 24,7 milioni di euro. 

Grazie al nostro lavoro in Parlamento, inoltre, abbiamo ristretto la categoria dei prodotti che possono beneficiare dei finanziamenti, dando la priorità ai prodotti freschi e locali, a discapito di quelli trasformati, come zuppe, composti, succhi di frutta, yogurt e formaggio. 
Quest’ultimo potrà essere distribuito solamente in aggiunta a frutta fresca, verdura e latte, oppure a latte senza lattosio. Sono esclusi tutti i prodotti contenenti zuccheri e dolcificanti aggiunti. 

La distribuzione di prodotti contenenti basse quantità di sale, zucchero e grasso riceverà finanziamenti comunitari solo in casi eccezionali e sarà soggetta a severi controlli e all’approvazione delle autorità sanitarie nazionali.

 

Patrizia Toia

 

 

[/vc_column_text][/vc_column][vc_column width=”1/6″][/vc_column][/vc_row]

 

Iscriviti alla nostra newsletter e resta aggiornato
sul mondo del cibo.