LIBIAMO, NE’ LIETI CALICI

Quello che succederà domani non lo sappiamo, ma intanto possiamo certamente – e finalmente – goderci questa pausa di benessere. Non abbiamo visto la primavera, ma l’estate è alle porte. In questi mesi, non so se per voi è stato lo stesso, per me è stato più difficile del solito concedermi dei piaceri, come se l’aura cupa che ci circondava suggerisse che non era il caso, castrasse i desideri sul nascere. Mi sono ogni tanto forzata, forse potrei scrivere che l’istinto di sopravvivenza e il principio di piacere hanno ogni tanto vinto la battaglia contro austerità, a fare qualcosa di piacevole. Come bere da sola un bicchiere di vino buono: aprire una bottiglia, e anche fuori pasto, a casa, e senza motivi particolare, assaporarlo.

 

 

 

 

Credo sia stato salvifico.

E adesso?

Adesso penso di aver bisogno di una sorta di rito liberatorio, per “uscire” da questi tre mesi faticosi.

Faticosi, ma nei quali tante realtà legate al mondo dell’agroalimentare hanno stretto i denti, si sono rimboccate le maniche e hanno dato vita a progetti e servizi nuovi. Innovativi in assoluto o anche solo per loro. Idee e attività che ora sopravviveranno e di cui tutti potremo continuare a beneficiare.

 

Sono molto contenta che in questi mesi il Paradiso di Frassina abbia dato vita a un canale di vendita on line (shop on line) dei propri e buonissimi vini.

 

Se vorrete, almeno virtualmente, bere insieme a me pensando all’estate, andate a darci un occhio: www.alparadisodifrassina.it/cart

 

Marta Pietroboni

marta.pietroboni@cibiexpo.it