L’AQUAFABA

Soprattutto in questo periodo difficile, tutti noi ci siamo accorti che molto spesso le sorprese più belle arrivano proprio dalle cose più piccole e inaspettate. E, a proposito di cose piccole, chi si immaginerebbe mai che quella scatoletta di ceci in fondo alla credenza potrebbe fare la differenza e regalarci grandi sorprese? Ebbene sì, è nota a tutti la versatilità di questi legumi che, pur essendo un piatto molto semplice, si prestano a numerose ricette: dall’humus alle polpette, fino a una buona zuppa calda per le sere più fredde.

 

 

 

 

Ma se oggi parlassimo della loro acqua? È conosciuta come aquafaba e non è altro che l’acqua di cottura dei ceci o quella in cui troviamo immersi i legumi quando li acquistiamo pronti in scatola o in vetro; descritta così, potrebbe sembrare poco invitante o il classico elemento di scarto, ma è in realtà un liquido estremamente importante e ricco di assi nella manica!

 

Nonostante sia da sempre sottovalutata, l’aquafaba ha infatti una caratteristica molto interessante che la rende unica: grazie alla sua composizione ricca di proteine, fibre e zucchero, può essere montata a neve in pochi minuti e diventare quindi una buona alternativa alle uova e, di conseguenza, un’ottima alleata dei vegani!

 

Per preparare l’aquafaba basterà aprire il barattolo di legumi, versarlo in un contenitore con un colino che trattenga i ceci e filtri l’acqua, aggiungere al liquido raccolto un addensante naturale per dargli più struttura (o un pizzico di zucchero) e proseguire infine montandolo alla massima potenza per una decina di minuti.

 

Una volta pronta, per sostituire un bianco d’uovo basteranno tre cucchiai di aquafaba che, grazie alla sua naturale viscosità, garantirà una migliore lievitazione e un impasto così soffice da regalare ai più golosi dolci buonissimi, più digeribili e addirittura più light. Unita ad altri ingredienti, si dimostrerà infatti l’elemento segreto per preparare i dolci che più amate: dalle meringhe ai più svariati dessert al cioccolato.

 

Così delicata e priva di sapori forti, l’aquafaba è perfetta anche per tanti piatti salati, a partire dalla maionese fino a gustose quiche, frittate e crêpes! E allora, se anche voi durante queste festività natalizie così particolari vi siete concessi qualche sgarro in più, non preoccupatevi e non ricorrete a diete estreme: provate piuttosto a usare quest’acqua magica che vi farà realizzare dei piatti molto più leggeri, ma altrettanto gustosi!

 

Provare per credere!

 

Carolina Cusumano

carolinacusumano@hotmail.com