L’ACQUA PUBBLICA

[vc_row][vc_column][vc_column_text]

La qualità dell’acqua pubblica

Secondo un’indagine Istat del 2011, nel 30% delle famiglie italiane uno o più componenti dichiarano di non fidarsi dell’acqua del rubinetto.

Per quanto riguarda il territorio lombardo, si tratta di  preoccupazioni in linea di massima infondate: la ASL di Milano ha pubblicato le analisi svolte nel 2010 sugli acquedotti del capoluogo e dei 6 Comuni limitrofi appartenenti alla stessa ASL (Bresso, Cinisello Balsamo, Cormano, Cologno Monzese, Cusano Milanino, Sesto San Giovanni). Le conclusioni sono state positive: ‘l’acqua è sottoposta a severi controlli che ne determinano l’idoneità all’uso potabile’ e ha ‘eccellenti caratteristiche qualitative che nulla hanno da invidiare alle più rinomate acque minerali’.

 

acqua-milano

 

Immagine di Giuliano Petrarulo, cartografo

 

Chi gestisce l’acqua pubblica?

METROPOLITANA MILANESE – A Milano il servizio idrico integrato (captazione, potabilizzazione, distribuzione, fognatura, depurazione di acque reflue) è gestito daMetropolitana Milanese: attraverso 2.400 km di tubature (una distanza pari a quella tra Milano e Il Cairo), l’acqua viene distribuita alla città. Una volta utilizzata, viene convogliata nella rete di fognatura e da qui ai 3 depuratori: Milano Nosedo, Milano San Rocco e Peschiera Borromeo. Le acque depurate servono per irrigare i campi a sud della città.

I numeri confermano l’efficienza del servizio idrico del capoluogo lombardo.

 

La rete dell’acquedotto milanese copre il 100% dell’utenza urbana e l’acqua erogata è pari a 460 litri al giorno per abitante residente. Le perdite della rete dell’acqua potabile sono pari al 10%, il dato più basso d’Italia. Sull’acqua distribuita vengono effettuate 190.000 analisi per il controllo dei parametri chimici, chimico-fisici e microbiologici. Il  servizio acque reflue serve il 100% dell’area urbanizzata. I  depuratori di Milano trattano il 100% degli scarichi inquinanti immessi in fognatura. Infine, la tariffa dell’acqua di Milano (0,60 euro al metro cubo) è la più bassa in Italia e tra le minori in Europa.

Le informazioni sull’acqua pubblica a Milano si trovano sul sito “Milano Blu”

www.milanoblu.com

 

CAP HOLDING – Il Gruppo CAP Holding gestisce il servizio idrico integrato nella provincia di Milano e Monza-Brianza, servendo 160 Comuni, e annovera fra i propri soci anche diversi Comuni nelle province di Lodi e Pavia. Anche in questo caso, la qualità dell’acqua è sottoposta a controlli rigorosi: il Laboratorio di Amiacque (la società di erogazione del Gruppo CAP) effettua circa 450.000 analisi all’anno; i risultati (con i parametri di riferimento minimi e massimi) sono riportati nell’“Etichetta dell’acqua” che viene inviata a tutti gli utenti, insieme alla bolletta dei consumi.

www.capholding.it

 

 

[/vc_column_text][/vc_column][vc_column width=”1/6″][/vc_column][/vc_row]

 

Iscriviti alla nostra newsletter e resta aggiornato
sul mondo del cibo.