LA CREMA DEL LARIO

crema del Lario

Un dolce lombardo meritatamente inserito nel libro di Anna Gosetti della Salda Le ricette regionali italiane, straordinaria raccolta di 2.058 piatti tipici del nostro Paese.

La crema del Lario pare abbia avuto origine a Tremezzo, località in provincia di Como. È uno squisito dolce al cucchiaio, dal sapore particolare per l’accostamento della panna con il limone.

Il nome deriva dal fatto che il Lago di Como è detto anche Lario.

 

 

Ingredienti (per 2 barattoli da 200 ml)

  • 250 ml di panna fresca
  • 35 g di zucchero a velo
  • 15 g di zucchero semolato
  • scorza di limone
  • succo di mezzo limone
  • 2 cucchiai di un liquore secco e forte, come il rum (per aromatizzare)
  • 4/5 biscotti al burro come accompagnamento (facoltativi)

 

Preparazione

È un dolce molto facile da realizzare. Iniziare montando in una ciotola la panna fresca; quando sarà ben soda, aggiungere delicatamente i due tipi di zucchero. Un consiglio per ottenere il miglior risultato: assicurarsi che sia la panna sia la ciotola siano abbastanza fredde. Quando il composto avrà preso consistenza, aggiungere un po’ di scorza grattugiata di limone e tutto il suo succo e, infine, il liquore. Prendere i 2 barattoli scelti (ma vanno benissimo anche delle coppette), sbriciolare sul fondo i biscotti – se volete metterli –, e versare la crema fino all’orlo del recipiente. Lasciar riposare in frigo. Consumare freddo.

Esistono delle varianti di questo dolce: ad esempio, con i pinoli.

Oltre a gustare la crema come dolce al cucchiaio, è possibile utilizzarla per guarnire crostate o accompagnare altre preparazioni.

Ottimo a fine pasto sia nel periodo invernale che estivo.

Giovanni Romano e Matteo Scirpoli

Fondatori di GeoFood

geofoodadvisor@gmail.com

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

 

Iscriviti alla nostra newsletter e resta aggiornato
sul mondo del cibo.