IL RADICCHIO: L’AMARO CHE FA BENE