FLOUR POWER

Farine vibranti per cucine vibranti: questo il claim di un progetto americano che sta conquistando il pubblico online. Usate spesso farine per cucinare? Siete attenti alla salute? Magari intolleranti al glutine? Novità buone in vista! Nel 2014 infatti una campagna di crowdfunding ha lanciato tre farine ricavate esclusivamente da frutta e verdura…

 

 

Jerry Roback e Amanda Warren, i promotori dell’idea, dopo vari esperimenti, hanno ottenuto tre farine molto soddisfacenti: la farina di zucca, la farina di patate dolci e la farina di mele (consigliando ricette attraenti in cui utilizzarle). Le farine ottenute sono nutrienti, gluten free e “paleo-friendly”, assimilabili, per certi versi, alla nostra farina di carruba. Non invece alle “polveri” di frutta e verdura essiccata e frullata, ottime c0me aggiunte a yogurt o altri spuntini ma non utilizzabili come farine sostitutive a quelle di grano per realizzare torte e impasti.

Se vi chiedete cosa c’è di nuovo rispetto alle italiane e buonissime farine ricavate dalla frutta secca (cocco, castagne, mandorle, nocciole, pistacchio…), o da alcuni semi, come i semi di lino, la risposta è semplice: queste ultime sono ricche di sali minerali, vitamine, proteine, fibre, omega 3, ma molto caloriche.

La tendenza attuale quindi di ricavare da frutta e verdura farine povere di grassi ma nutrienti sarà interessante da seguire e magari cambierà qualche nostra abitudine. 

Se il tema vi interessa, scriveteci, approfondiremo!