L’ERBA OSTRICA

erba ostrica

L’incredibile pianta spontanea dal sapore di mare: la Mertensia maritima, originaria delle coste atlantiche d’Europa e America settentrionale, detta anche ostrica vegetariana.

 

 

Sebbene siano da sempre sinonimo di raffinatezza e considerate da molti una vera delizia per il palato, le ostriche restano comunque un piatto particolare e non apprezzato da tutti. Oggi vi proponiamo una valida alternativa: parliamo di un’erba unica nel suo genere che potrebbe accontentare anche chi non ama la consistenza dei molluschi ma ne apprezza il sapore. Si tratta della Mertensia maritima: pur trattandosi di un’erba, assaggiarla è un’esperienza culinaria sorprendente, dato che sarà proprio come assaporare una vera e propria ostrica, con il suo gusto leggermente salato, ma dalle sfumature più raffinate.

È una pianta perenne, alta al massimo 30 cm, che si sviluppa in larghezza e resiste bene anche agli inverni più gelidi; oltre a essere molto bella, è anche facile da coltivare poiché non richiede cure particolari, ma solo una buona esposizione al sole, un terreno ben drenato e un po’ sabbioso. Le sue foglie croccanti e di colore grigio-azzurro tendente al blu garantiscono un’estrema versatilità nell’impiego in cucina: possono essere utilizzate in aggiunta alle insalate, mangiate crude, leggermente scottate o conservata in aceto. Sono ideali anche per preparare gustose creme o particolari frittate. Oltre alle foglie, anche i fiori, campanelle azzurre e violacee che sbocciano da giugno a ottobre, sono perfettamente commestibili.  L’erba ostrica è inoltre un alimento ricco di zinco, magnesio, potassio e ferro, e non contiene colesterolo: per questo motivo è bene non cuocerla troppo, così da preservarne tutti i benefici mantenendo inalterato il suo profumo.

È possibile trovare le foglie già confezionate in vaschetta, pronte quindi per essere servite e portate in tavola; oppure si possono acquistare i semi per far crescere la pianta in casa o nel proprio giardino.                                                                                                        Insomma, si tratta di un prodotto vegetale interessante: anche se ancora poco conosciuta, l’erba ostrica è in grado di regalare il sapore del mare a vegetariani e vegani, e di rivoluzionare, quindi, anche la loro cucina.

Carolina Cusumano

carolinacusumano@hotmail.com

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

 

Iscriviti alla nostra newsletter e resta aggiornato
sul mondo del cibo.