L’ANDAMENTO LENTO DELL’EMANCIPAZIONE FEMMINILE

La creatività italiana dalla chimica alla cucina, e il ruolo delle donne..

 

Photo by rawpixel on Unsplash

 

Gli anni Settanta in Italia sono passati alla storia come “anni di piombo” segnati dalla violenza. Nello stesso tempo, però, hanno rappresentato un periodo di grande creatività, oltre che di accesa contestazione. Tante le riforme, dall’istituzione delle Regioni, all’approvazione dello Statuto dei lavoratori e poi la legge sul divorzio, la depenalizzazione dell’aborto e l’abrogazione del divieto di vendita della pillola anticoncezionale… Sempre in quegli anni, travagliati ma dinamici, si è dato il via a un lento e faticoso processo di emancipazione femminile. Molta strada è ancora da fare, se si considera che le donne sono poco più del 12% dei top manager e appena un terzo dei neo eletti in Parlamento. Diamo un’occhiata a due settori che ci riguardano: l’editoria e la gastronomia. Per il primo, ecco il dato 2017 dei giovani che provengono dai principali master di specializzazione: maschi 35,1%, femmine 64,9%. Le donne studiano più e meglio degli uomini. Ciò nonostante nelle case editrici i ruoli dirigenziali sono coperti per il 77,7% dagli uomini (Fonte: Ufficio studi Aie). Per il secondo, gli chef italiani tristellati sono 9, tra loro solo 2 donne: Annie FéoldeNadia Santini. CiBi allora che fa? Dedica la copertina a Caterina Ceraudo, nel 2017 cuoca dell’anno per la Guida Michelin, un premio che valorizza come merita la figura della donna in cucina.

Paola Chessa Pietroboni
direzione@cibiexpo.it

 

 

Articolo pubblicato il 17-05-2018

 
Colophon

Direttore responsabile

Paola Chessa Pietroboni

 

Art director
Marco Matricardi

Redazione 

Alessandro Caviglione
Anna Francioni

Ilaria Greco
Marta Pietroboni 
Carmen Rando

 

Relazioni istituzionali
Cinzia Maddaloni

Pubbliche relazioni
Marta Pietroboni

Consulenza scientifica

Ettore Capri – Ordinario di Chimica agraria

Giorgio Donegani – Tecnologo esperto di nutrizione, consigliere OTALL

Flavio Merlo – Sociologo

Toni Sàrcina – Patron di Altopalato

 

Illustratore

Libero Gozzini

 

Fotografo
Guido Valdata

Stampa: Rotopress – Pigini Group Printing Division

© 2018 CiBi srl 

È vietata la riproduzione anche parziale di testi, grafica, immagini e spazi pubblicitari senza l’autorizzazione dell’Editore. 

L’Editore dichiara la propria disponibilità a regolarizzare eventuali omissioni o errori di attribuzione.